La disgrafia è una difficoltà del movimento corsivo e della condotta del tratto che colpisce alcuni bambini intorno alla terza elementare, proprio quando il bambino inizia a personalizzare la sua scrittura, causando dei problemi specifici nella riproduzione di segni alfabetici e numerici. I problemi più evidenti sono nel far scorrere la mano sul piano di scrittura e l’impugnatura della penna/matita spesso scorretta.

Per ridurre le difficoltà grafomotorie che interferiscono nella scrittura dei bambini, spesso gli specialisti, ai quali è sempre consigliabile rivolgersi per farsi aiutare a risolvere il problema, consigliano l’utilizzo di ausili per la disgrafia, che possono aiutare a posizionare le dita in una modalità di scrittura ottimale ed ergonomicamente corretta.

Presso la nostra libreria, ci siamo di recente riforniti di questi ausili per la disgrafia, come per esempio il KUM Sattler Grip, un morbido ausilio in silicone che aiuta a non esercitare troppa pressione sulla penna/matita e ha un bordo che impedisce l’incrocio delle dita (vedi video sotto).

Un altro prodotto utile è la matita Stabilo Easygraph, disponibile in due differenti versioni, per mancini (gialla) e destrorsi (rossa), essendo dotata di scanalature sul fusto triangolare, permette di mantenere un’impugnatura corretta e rilassata.

Per le penne invece abbiamo in vendita la Stabilo Easy (ricaricabile e cancellabile), anch’essa dotata di impugnatura ergonomica, che permette alla mano di tenere nel migliore dei modi la penna e di scrivere senza stancarsi, grazie alla leggerezza e all’impugnatura in morbida gomma, l’eccessiva pressione che viene esercitata, viene bilanciata. Anche la Stabilo Easy è disponibile in due versioni, una per chi scrive con la mano sinistra ed una per chi scrive con la mano destra.

Concludono l’essenziale dotazione per i bambini che hanno problemi di disgrafia, i quaderni Maxi Didattico Coloreassortito, studiato appositamente per tutti coloro che vogliono scrivere bene e agevolmente. I quaderni infatti sono dotati di righe evidenziate in giallo tenue, che tracciano il binario di scrittura, aiutando il bambino a scrivere lettere delle giuste dimensioni e ben spaziate tra di loro. Anche i margini sono contraddistinti dal colore e da appositi simboli, favorendo così l’orientamento nella disposizione della scrittura.

 

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: